Percorso:ANSA.it > Un libro al giorno > News
Squali! di Pietro Spirito

Squali!

di Pietro Spirito

di Francesco De Filippo

Solo un paio di persone al mondo possono comunicare con loro, dare loro da mangiare, ancora meno sono quelle che, attaccandosi a una pinna, possono lasciarsi trascinare. Casi estremi, come pero' sono estremi i casi di esseri umani uccisi. Eppure, nell'immaginario collettivo, complice il film del 1975 di Steven Spielberg, lo squalo e' uno dei simboli tabu' del pericolo, della ferocia, della crudelta'. La ''rappresentazione del male universale contemporaneo, potente, cieco e imprevedibile'''.

Nulla di piu' falso, come scrive Pietro Spirito nel suo 'Squali!' (Greco & Greco Editori), in cui tenta di ristabilire la verita', soprattutto intorno al Carcharodon carcharias, il grande squalo bianco.

Che questo animale sia una 'macchina da guerra', il piu' terribile dei predatori marini con i suoi sette sensi, una forza impressionante, le terribili cinque file di 240 denti (22 sotto e 26 sopra), e' fuori dubbio e nessuno si augura di nuotare e di trovarsi un esemplare di questo animale al suo fianco. Ma da qui a definirlo una bestia forte ma ottusa, priva di sensibilita', pronto sempre ad attaccare e uccidere, e' assolutamente falso.

Un numero per tutti: a causa dei morsi di uno squalo ogni anno muoiono in media, in tutto il mondo, da zero a cinque persone.

Spirito segnala che in Europa annualmente perdono la vita 25 persone per una puntura di vespa, 40 in Italia per una puntura di zecca, 100 negli Usa per una scossa fatale dal tostapane.

Tuttavia, la campagna di morte scatenata indirettamente dal film e poi proseguita nel tempo, ha numeri spaventosi: ogni anno nel mondo vengono uccisi cento milioni di squali e il rischio di una loro estinzione si impenna. Dello squalo, e di quello bianco in particolare, vuole sottolineare Spirito, non si sa praticamente quasi nulla: si sa che se chiuso in un acquario muore e che la specia e' comparsa 370 milioni di anni fa (il bianco 63 milioni) ma non si conosce l'eta' che puo' raggiungere o come si riproduce, nessuno ha mai assistito a un parto, non si sa dove vada a morire.

Lo scrittore nel 2009 ha partecipato, come giornalista, alla settima spedizione a Gansbaai (Sudafrica) de 'Sulle orme del Grande Squalo Bianco', organizzata dal Centro studi squali di Massa Marittima con il coordinamento scientifico delle Universita' della Calabria e Siena. L'esperienza gli ha fatto conoscere Mike Rutzen, uno dei pochissimi uomini in grado di comunicare e giocare con gli squali. Ma e' stata anche l'occasione, stimolata dalle suggestioni del posto, per riflettere sull'uomo e sulla sua temporaneita' sul pianeta causata dal fatto che la specie umana non si e' differenziata ma, al contrario, si e' adattata in tutto il mondo senza fare passi avanti nel processo evolutivo: una condanna a morte. ''La sesta estinzione di massa, dopo le cinque degli ultimi 500 milioni di anni, molto probabilmente sara' la nostra'', e' l'allarme dello scrittore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Casi editoriali

  1. "2666"

    A sei anni dalla morte Roberto Bolano diventa scrittore di culto

  2. "The Father"

    Venduto in quattro Paesi e diritti film

  3. "Il suggeritore"

    182mila copie in 9 mesi per noir di Carrisi

Autori

  • Paulo Coelho

    Fra gli autori piu' conosciuti della letteratura mondiale, e' nato a Rio de Janeiro nel 1947. Le sue opere, pubblicate in piu' di 160 paesi, sono tradotte in settantuno lingue
  • Mark Twain

    E' considerato una fra le maggiori celebrita' americane del suo tempo
  • John Freeman

    Scrittore e critico letterario, ha pubblicato per The New York Times, Los Angeles Times, The Guardian e Wall Street Journal.
  • Elio Lannutti

    Giornalista e presidente dell'Adusbef dal 1987, attualmente e' senatore dell'Italia dei Valori
  • Sveva Casati Modignani

    Questo nome e' lo pseudonimo di Bice Cairati e Nullo Cantaroni, moglie e marito
  • Tiziano Scarpa

    Nato a Venezia nel 1963. Ha scritto, tra l'altro, Occhi sulla graticola, Amore, Venezia e' un pesce
  • Manlio Cancogni

    Nel dopoguerra si e' dedicato al giornalismo ed e' stato inviato speciale dell'Europeo e dell'Espresso
  • Antonio Pennacchi

    Il 'fasciocomunista' ha vinto con 133 voti il Premio Strega 2010 con 'Canale Mussolini'
  • Claudio G.Segre'

    Studioso del fascismo italiano, ha pubblicato anche 'L'Italia in Libia' e un volume di memorie
  • Olivia Lichtenstein

    E' nata e vive a Londra, ha anche lavorato come regista di serie televisive e ha prodotto alcune commedie teatrali
  • Nino Treusch

    Nato a Colonia nel 1966, vive da quattro anni a Miami. Ha trascorso parte dell'infanzia e dell'adolescenza in Italia dove si e' laureato alla Bocconi di Milano
  • Luigi Politano e Luca Ferrara

    Luigi Politano dirige il portale rivista online.com, mentre Luca Ferrara ha illustrato il libro ''Da Arkham Alle Stelle'' e ''Don Peppe Diana. Per amore del mio popolo''
  • Alberto De Martini

    Ha scritto libri sulla pubblicita', gestisce un'enoteca sul web, ha aperto un ristorante di successo e scritto canzoni per Mina.
  • Valentina Pattavina

  • Federica Sciarelli

    Giornalista del Tg3, conduce dal 2004 la popolare trasmissione 'Chi l'ha visto?'