Percorso:ANSA.it > Cronaca > News

Strage di cavalli in maneggio di Marina di Grosseto

A Grosseto. Accertamenti vigili del fuoco, ipotesi causa dolosa

19 agosto, 14:57
Un'immagine del maneggio andato completamente distrutto dal fuoco dove sono morti carbonizzati 19 cavalli,
Un'immagine del maneggio andato completamente distrutto dal fuoco dove sono morti carbonizzati 19 cavalli,
Strage di cavalli in maneggio di Marina di Grosseto

La stalla brucia e 19 cavalli muoiono; nessun esemplare si salva. I box non hanno porte, bensì catene che gli equini potevano far saltare con un colpo. Ma non hanno avuto tempo, e sono rimasti asfissiati e carbonizzati. Il rogo ha distrutto così, in piena notte, la scuderia del maneggio Cavallonatura di Marina di Grosseto: in poco tempo, senza dare scampo. I vigili del fuoco sono arrivati subito ma non c'era più nulla da fare. Le fiamme hanno attaccato e incenerito rapidamente la struttura in legno, estesa su una cinquantina di metri con stalla, selleria e rimessa. Le fiamme sarebbero arrivate da più punti, mentre intorno alla stalla, siepi, vegetazione ed arredi esterni, sono rimasti intatti.

L'ipotesi dei vigili del fuoco e dei carabinieri è che l'incendio abbia un'origine dolosa. "E' durato pochissimo tempo - ha spiegato il titolare del maneggio Cavallonatura, Claudio Catani - I cavalli non hanno avuto il tempo di uscire: ai box non ci sono porte, ma catenelle che con un colpo avrebbero potuto abbattere portandosi in salvo. Ma non ce l'hanno fatta". Secondo il titolare del maneggio "non ci sono stati mai un furto, né minacce, né contrasti con nessuno". Nell'incendio sono rimasti uccisi cavalli di varie razze: maremmani, frisoni, pony. Le carcasse carbonizzate sono ovunque tra i resti della struttura: alcuni esemplari sono distesi in terra sotto il legname del tetto crollato, ma se ne vede qualcuno piegato in ginocchio, come ad aspettare di essere salvato. Tra i cavalli morti ci sono anche due esemplari da concorso ippico. Carbonizzati tra le fiamme anche due cani dobermann.

Ad una certa distanza, invece, si sono salvati otto pony ed altri tre cavalli: erano in un recinto all'aperto, non aggredibile dal fuoco e lontano dalla stalla distrutta. Erano lì per caso, poiché avrebbero dovuto essere ricoverati nella scuderia con gli altri animali. Il maneggio Cavallonatura, situato in località Pingrossino, è attivo da 15 anni ed è uno dei più conosciuti, anche a livello nazionale, per il turismo equestre. Oltre al noleggio di cavalli per escursioni, l'azienda fornisce animali da carrozza, per l'attrazione dei turisti nelle località di vacanze e per feste.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Top News

    • 13:09
    • 09 apr
    • ROMA

    Fecondazione eterologa, cade il divieto

    La Corte Costituzionale lo hanno dichiarato illegittimo
    • 12:09
    • 09 apr
    • MILANO

    Intesa paga 294 mln 'tassa Bankitalia'

    Segue Unicredit (196), ma su parametri patrimoniali impatto soft
    • 11:40
    • 09 apr
    • VATICANO

    Papa: tacciano le armi in Siria

    Dolore per assassinio gesuita Van der Lugt e per vittime guerra
    • 10:43
    • 09 apr
    • MILANO

    Garlasco: mamma Rita, ho ancora fiducia

    E' cominciato il processo d'appello bis, Stasi è in aula
    • 09:03
    • 09 apr
    • MILANO

    Borsa: Milano apre in rialzo, +0,24%

    Identico aumento per l'indice Ftse All share
    • 09:00
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano,un morto su barcone

    Continuano sbarchi, 4.000 migranti soccorsi in ultime 48 ore
    • 07:01
    • 09 apr
    • ROMA

    Mafia, colpo a cosche in E-R

    Operazione cc regione e Crotone,13 ordinanze,sequestro da 13 mln
    • 06:36
    • 09 apr
    • ISLAMABAD

    Pakistan:bomba a mercato,almeno 15 morti

    Ordigno ad alto potenziale in zona controllata forze sicurezza
    • 01:05
    • 09 apr
    • ROMA

    Immigrazione: Alfano, è allarme sbarchi

    Non bastano 80 mln Ue per Frontex. Def grazie a nostra azione
    • 00:23
    • 09 apr
    • NEW YORK

    Australia e Svezia, paradisi per giovani

    Secondo studio Usa. Italia fuori da classifica prime 30 nazioni