Percorso:ANSA > In Viaggio > In Europa > A Barcellona va di moda il Primavera Sound

A Barcellona va di moda il Primavera Sound

oltre 200 artisti del panorama mondiale della musica

04 giugno, 16:15
Primavera Sound Primavera Sound

(di Paola Mentuccia)  

 

Migliaia di giovani popolano Barcellona nei giorni di passaggio tra maggio e giugno, quando la primavera comincia ad aprire le porte all'estate. Ad attrarre il popolo giovane proveniente da tutta Europa non è solo il clima piacevole, non sono solo le lunghe giornate che permettono di assaporare il tramonto davanti la maestosità della Sagrada Familia di Gaudì o di divertirsi nella movida notturna che dalla Rambla si concentra in Plaza Catalunya: a Barcellona, in questi giorni, c'è stato il Primavera Sound. Molto più di un festival: un'esperienza unica in un'area principale che raccoglie ben otto palchi e altre aree collaterali, per ospitare oltre 200 artisti del panorama mondiale della musica.

Il San Miguel Primavera Sound nasce a Barcellona nel 2001 come rassegna di musica elettronica e, ad oggi, è considerato uno dei più importanti e prestigiosi festival musicali d'Europa. Giunto alla sua undicesima edizione, può vantare ogni anno più di cento artisti in cartellone e una media di affluenza di più di centomila persone, che rappresentano un evento di fortissimo impatto per il turismo e l'economia della città Catalana: la stima è di 65 milioni di euro in entrata (fonte Carat).

Si svolge prevalentemente nella vastissima area del Parc del Forum, di 73.000 mq, costruita nel 2004 in riva al mare in occasione del Forum universale delle Culture, ma prevede anche una serie di eventi satellite sparsi per tutta la città. Il festival è infatti cominciato l'otto maggio nei bar di Barcellona, (l’Absenta Bar, il Polaroid Bar, il Café Royale fra gli altri) con delle anticipazioni in acustico, per arrivare all'evento di presentazione, mercoledì 30, di fronte allo storico Arc de Triomf (Passeig de Lluìs Companis - Passeig de Sant Joan), costruito nel 1888 in occasione dell'Esposizione Universale. La manifestazione vera e propria si svolge presso gli otto scenari costruiti nel Parc del Forum e nei prossimi giorni coinvolgerà anche il Parc de la Ciutadella, il più antico parco di Barcellona, costruito su gli antichi terreni della fortezza cittadina, e comprendete lo Zoo di Barcellona e l’antico Arsenale della Cittadella, oggi sede del Parlamento di Catalogna.

Da segnalare la mostra gratuita “Flatstock, the world of music posters”, una selezione di 70 poster musicali scelti dallo American Poster Institute e dal Poster Collective di Badalona, ospitata da La Virreina Centre de la Imatge che si trova sulla Rambla, al civico 99, proprio al centro della città. I nomi previsti per l’edizione 2012 del Primavera Sound sono, come al solito, il non plus ultra del rock, dell’elettronica e dell’avanguardia internazionale: The Cure, Wilco, Justice, Franz Ferdinand, King of Convenience, Yo la Tengo. E così, percorrendo la città catalana in metro per raggiungere il paradiso della musica, capita di vedere ragazzi con il bracciale giallo fosforescente che costituisce il biglietto per i concerti dell’area festival. Basta uno sguardo e tutto è chiaro: “Anche tu” è il pensiero immediato. Anche tu fai parte della “comunità” di chi vive questa esperienza da vicino, di chi sa quanto è esplosiva, di quanto emoziona il suo concentrato di viva vitalità artistica.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA