Percorso:ANSA > In Viaggio > Idee > Gli italiani riscoprono le bellezze di casa

Gli italiani riscoprono le bellezze di casa

Veneto e Lazio le regioni più gettonate grazie al traino di Venezia e Roma

04 luglio, 16:13
La Cappella Sistina (Antoine Taveneaux) La Cappella Sistina (Antoine Taveneaux)

Il patrimonio culturale del Belpaese esercita da sempre una forte attrazione per i turisti stranieri, ma negli ultimi anni anche gli italiani stanno riscoprendo il le bellezze artistiche di casa, tanto che il turismo culturale interno ha registrato una crescita del 20% in soli due anni. Il dato proviene dall'Osservatorio CartOrange, che traccia una mappa delle regioni più amate dai turisti esteri e nostrani.

Nel primo semestre del 2011, dei 15,6 milioni di italiani in viaggio il 38,6% ha scelto località di interesse storico-artistico, sia interne che estere, mentre nelle città d'arte italiane il 60,2% delle presenze nel periodo più caldo, ossia tra luglio e settembre, è italiano, e il 39,8% straniero.

I "turisti culturali" italiani preferiscono il Veneto (16,5% delle presenze nel 2010), seguito a poca distanza da Lazio (15,8%) e Toscana (15,2). Degli stranieri, invece, uno su tre sceglie il Lazio, uno su quattro il Veneto e il 17% punta sulla Toscana. Molto amata, soprattutto dagli italiani, anche l'Emilia Romagna, che prima del terremoto si collocava al quarto posto con il 14% per gli italiani e al quinto (4,3%) per gli stranieri.

Le destinazioni più gettonate sono quelle "classiche", con Roma e Venezia in testa, spiega Gianpaolo Romano, amministratore delegato di CartOrange. "Quello che sta cambiando nel settore è proprio il modo di viaggiare: il turista culturale non vuole più visitare tutto quello che c'è da vedere – dice Romano - ma è più selettivo e preferisce un approccio più slow. Si focalizza solo su quello che gli interessa davvero, magari anche in una destinazione già nota, ma intende capirla e contestualizzarla".

Nel complesso, osserva ancora Romano, il turismo culturale negli ultimi 10 anni è quello che è cresciuto più di tutte le altre tipologie. Nelle località di interesse storico e artistico, infatti, le presenze italiane sono aumentate del 17% e quelle straniere del 54%.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA