Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Speciali ed Eventi > Rinnovabili: Clini, sul loro ruolo si gioca futuro Italia

Rinnovabili: Clini, sul loro ruolo si gioca futuro Italia

Ministro a prima giornata della mostra internazionale Solarexpo

05 luglio, 12:13
Il ministro dell'Ambiente Corrado Clini Il ministro dell'Ambiente Corrado Clini

VERONA - "Il futuro dell'Italia si gioca nella possibilità di aumentare il ruolo delle fonti rinnovabili". Lo ha affermato a Verona Corrado Clini, Ministro dell'Ambiente, a margine degli "Stati Generali delle rinnovabili e dell'efficienza energetica In Italia" promossi in occasione della prima giornata della mostra internazionale Solarexpo, in Fiera. "Questo ruolo - ha precisato Clini - va riferito nel contesto della nostra economia e del sistema energetico, tenendo conto anche delle caratteristiche dell'Italia, che non è un grande produttore di petrolio, di gas e carbone e che non ha neanche il nucleare".

"Per questo motivo le fonti  rinnovabili - ha proseguito - rivestono un ruolo importante per la sicurezza energetica e per l'ambiente, visto che sono ad emissioni zero. Ma sono importanti anche per la crescita, perché investire nello sviluppo delle nuove tecnologie e nel miglioramento di quelle esistenti vuol dire presentarsi nei mercati internazionali con prodotti che oggi hanno un'altissima domanda". "I numeri  del mercato globale dell'energia - ha ricordato Clini - dicono che nel 2011 in assoluto le fonti rinnovabili hanno attratto la quota maggiore di investimenti, maggiori ad esempio rispetto all'estrazione del gas". "Il che vuol dire - ha concluso - che i grandi investitori internazionali credono che lo sviluppo delle rinnovabili sia uno dei driver più importanti per la competitività del mercato globale dell'energia".

SI APRE A VERONA SOLAREXPO

Si e' aperta oggi, alla Fiera di Verona, l'edizione 2012 di Solarexpo, appuntamento leader in Italia dedicato alle fonti rinnovabili e considerato uno dei tre principali appuntamenti a livello mondiale, in programma fino all'11 maggio.

La mostra si presenta ai nastri di partenza con numeri record: oltre un migliaio le aziende espositrici, di cui il 40% provenienti da 30 nazioni europee ed extraeuropee, distribuite in oltre 100 mila mq esposizione. L'edizione di quest'anno, molto attesa dagli addetti al settore anche in considerazione dei numerosi investimenti tecnologici realizzati nell'ultimo anno, sarà articolata su 11 padiglioni fieristici. Più di sessanta gli eventi convegnistici in calendario, con il coinvolgimento di più di 300 relatori da tutto il mondo e 70 mila i visitatori professionali attesi. Complessivamente sono una quarantina le associazioni di settore coinvolte.

Solarexpo sarà affiancata dalla sesta edizione di Greenbuilding, la mostra-convegno internazionale dedicata all'efficienza energetica e all'architettura sostenibile. Si tratta di eventi uniti un'unica visione strategica e una grande sinergia, per offrire la più completa rassegna di prodotti, tecnologie e soluzioni nell'ambito delle rinnovabili e dell'architettura sostenibile.

Ad inaugurare la rassegna, nel pomeriggio, sarà il Ministro dell'Ambiente Corrado Clini che parteciperà all'evento dal titolo "Gli Stati Generali delle rinnovabili e dell'efficienza energetica in Italia". Al vertice parteciperanno tutte le associazioni nazionali della green economy e le istituzioni tecniche, che si confronteranno "in presa diretta" con la community nazionale dell'energia sostenibile sul 5ø conto energia e sui nuovi regimi di incentivazione delle altre rinnovabili elettriche, delle rinnovabili termiche e delle tecnologie ad alta efficienza. Al centro della discussione il varo degli attesissimi decreti e sullo sfondo le politiche strategiche al 2020 per la transizione ad un'economia low carbon.

SOLAREXPO 2012, LE RINNOVABILI ALLA SFIDA ANTI-CRISI

L'industria mondiale del solare, in particolare quella europea, sta affrontando in questi mesi le sfide di un ridimensionamento – con evidenti implicazioni economiche e sociali - della sovracapacità produttiva che si registra attualmente a livello mondiale, a fronte di un mercato in frenata.

A questo difficile quadro congiunturale su scala internazionale si aggiunge in Italia il perdurare di una condizione di grande incertezza sul futuro delle politiche di incentivazione, che riguarda tutte le energie rinnovabili e le tecnologie per l’efficienza energetica. Condizione che ovviamente si riflette appieno sulle scelte imprenditoriali, occupazionali e di investimento. Un’incertezza solo in parte interrotta dalla presentazione del nuovo conto energia per il fotovoltaico e del decreto di incentivazione per le altre rinnovabili elettriche.

In fasi di passaggio critiche come quella attuale, il ruolo di Solarexpo, evento di raccolta della business community nazionale e internazionale, fra le prime tre manifestazioni specializzate al mondo - 13/a edizione dal 9 all'11 maggio 2012 alla Fiera di Verona – si enfatizza in modo particolare, divenendo la ‘bussola strategica’ per la navigazione sui mercati e per affrontare le nuove sfide.

“Nel momento in cui il barometro del solare e delle altre tecnologie energetiche innovative potrebbe solo segnare brutto tempo – commenta Luca Zingale, direttore scientifico di Solarexpo - proprio da Solarexpo parte un segnale chiaro: di grandissima vitalità del settore e delle sue tante e giovani imprese, di generazione di massa critica economica e di visibilità nei confronti del governo tecnico e dei decisori politici, di orgogliosa affermazione di poter e voler crescere ancora”.

La conferma è nei numeri: ad oggi sono già confermate più di 1.000 aziende espositrici, di cui il 40% provenienti da 30 nazioni europee ed extraeuropee, e di oltre 100.000 metri quadri di esposizione, articolata su 11 padiglioni fieristici. 60 gli eventi convegnistici in calendario, con il coinvolgimento di più di 300 esperti da tutto il mondo, e 70.000 i visitatori professionali attesi.

Gli sviluppi sul fronte dell’aumento dell’efficienza e della competitività economica con le fonti fossili, tutte le applicazioni tecnologiche innovative, i nuovi modelli di business, gli annunci di M&A e di alleanze societarie, la mobilitazione di nuovi capitali, i casi di successo nella conquista dei mercati emergenti del solare sono gli elementi cardine della green economy.

In contemporanea a Solarexpo la mostra e convegno internazionale su efficienza energetica e architettura sostenibile, Greenbuilding


A precedere Solarexpo e' l' ITALIAN PV SUMMIT del 7-8 maggio uno dei più importanti appuntamenti convegnistici del fotovoltaico a livello internazionale

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA