Percorso:ANSA > Ambiente&Energia > Natura > Wwf, 23 paesi mondo minacciano elefanti, rinoceronti e tigri

Wwf, 23 paesi mondo minacciano elefanti, rinoceronti e tigri

Report associazione su traffico illegale natura piu' a rischio

23 luglio, 12:45
(ANSA) - ROMA, 23 LUG - Tra Africa e Asia, sono 23 i Paesi nel mondo che minacciano di piu' le specie piu' a rischio del Pianeta dove bracconaggio e traffico illegale di natura sono ai massimi livelli: elefanti, rinoceronti e tigri si trovano in pericolo soprattutto in Vietnam, Laos e Mozambico. Questa, in sintesi, il contenuto di un report del Wwf ('Crime wildlife scorecard: valutazione e applicazione degli impegni Cites per tigri, rinoceronti e elefanti') in cui si assegnano le pagelle a 23 tra i piu' importanti Paesi considerati di transito o consumatori diretti di parti e prodotti di queste specie.

Il dossier, presentato in occasione di una riunione Cites (la Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione) a Ginevra, mette per esempio in evidenza che ''448 rinoceronti sudafricani sono stati uccisi nel solo 2011; 262 nei primi sei mesi di quest'anno'', e che ''in Africa il bracconaggio di elefanti non e' mai stato cosi' alto''; mentre ''restano solo 3.200 tigri in natura''. E l'attenzione viene diretta anche sull'Italia per il commercio illegale di avorio (anche on-line).

Il Wwf, che sta per lanciare una campagna a livello globale contro il commercio illegale di specie selvatiche, parla anche ''dell'applicazione inadeguata delle regole del commercio in Cina per l'avorio'' che prende un 'giallo' ''per la protezione degli elefanti''. Mentre tigri, elefanti, e rinoceronti sono trattati bene in India e Nepal. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA