Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Salute > Obesita': medico, stile vita errato prevale su genetica

Obesita': medico, stile vita errato prevale su genetica

18 luglio, 14:05
Obesita': medico, stile vita errato prevale su genetica Obesita': medico, stile vita errato prevale su genetica

- ROMA - Le scuse del metabolismo pigro e dell'eredita' genetica non sembrano valere piu', ''tra le cause principali dell'obesita' prevale lo stile di vita sedentario, peggiorato negli ultimi 30 anni dalle troppe ore 'sedute' al computer o davanti alla Tv. Neanche la rivoluzione dei trasporti a inizio secolo aveva scatenato l'emergenza obesita' che e' fenomeno recente, iniziato solo 30 anni fa''. E' quanto sottolineato dal presidente della Societa' italiana di Diabetologia Gabriele Riccardi al seminario sui costi dell'obesità organizzato, a Milano, dal Barilla center for food and nutrition (Bcfn).

L'attivita' fisica, ha osservato il diabetologo che e' anche membro dell'Advisory Board del Bcfn, ''e' diminuita sempre piu', ma se sono tanti a litigare con la bilancia significa che l'ambiente e' 'obesogenico', predispone cioe' all'obesita', come evidenziato dall'Oms. Contro questo habitat serve un approccio multiplo: per la cura dei bambini, ad esempio, si sta dimostrando l'efficacia della consulenza medico e nutrizionale unita a quella psicologica. E' importante - ha sottolineato il diabetologo - valutare lo stile di vita della famiglia, piu' che la familiarita' perche' la recente esplosione della pandemia non si puo' spiegare col background genetico. E il governo - ha concluso - dovrebbe promuovere l'attivita' fisica, anche con parchi giochi e piscine ad accesso gratuito, aumentare i programmi di educazione alimentare, e consentire l'accesso a cibo salutare nelle mense, sia a scuola, che all'universita' che nei luoghi di lavoro''

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati