Percorso:ANSA > Terra&Gusto > Prodotti tipici > Parmigiano Reggiano, recuperate 600mila forme cadute

Parmigiano Reggiano, recuperate 600mila forme cadute

Presidente consorzio, finita emergenza, ora ricostruzione

08 agosto, 17:07
Parmigiano Reggiano, recuperate 600mila forme cadute Parmigiano Reggiano, recuperate 600mila forme cadute

(ANSA) - BOLOGNA, 8 AGO - Termina oggi, dopo oltre due mesi, il recupero delle forme di parmigiano Reggiano danneggiate dal terremoto della scorsa primavera. ''Si chiude la fase 1, quella dell'emergenza, la piu' drammatica - afferma il presidente del Consorzio, Giuseppe Alai -: da domani nessun casaro del Parmigiano Reggiano dovra' piu' svegliarsi e vedere il proprio lavoro di due anni ammassato a terra e danneggiato''.

Il sisma del 20 e del 29 maggio ha colpito in tutto 19 magazzini di stagionatura del formaggio e ha danneggiato 37 caseifici - solo uno non ha ripreso la produzione - e oltre 600 allevamenti conferenti latte. Colpito, in termini di prodotto, quasi il 20 per cento del comparto produttivo, con circa 600 mila forme cadute a terra.

In base alle disposizioni delle autorita' sanitarie, tutto il prodotto danneggiato e' stato destinato a lavorazioni idonee - una parte molto rilevante verra' destinato alla fusione - o allo smaltimento come rifiuto.

''Da domani ci possiamo concentrare sulla fase 2, quella della ricostruzione - aggiunge il presidente Alai - e del ripristino delle condizioni economiche dei caseifici, gravati da danni quantificabili in oltre 110 milioni di euro. Ora ci aspettiamo la concretezza degli interventi delle Regioni e del Governo centrale, a partire dall'attuazione del decreto legge terremoto''.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati