Percorso:ANSA > Terra&Gusto > In Breve > Cucina filippina? un mix mix, siamo tanti colori

Cucina filippina? un mix mix, siamo tanti colori

A Roma fino al 19 rassegna Kulinarya, parla chef Margarita Fores

15 giugno, 21:04
Kulinarya, rassegna gastronomica dedicata alle Filippine Kulinarya, rassegna gastronomica dedicata alle Filippine

(di Alessandra Moneti)
- ROMA- La cucina delle Filippine ''e' un po' come la gente, un mix mix. La nostra cucina e' come noi, molte culture ci influenzano, siamo tanti colori. E a tavola i nostri sapori uniscono il Messico alla Cina, ma su tutto prevale l'aspro che ci consente di mangiar bene anche se fa molto caldo''. Lo ha detto Margarita Araneta Fores, proprietaria del ristorante Cibo a Manila e protagonista della rassegna gastronomica Kulinarya in corso fino al 19 giugno al Doney di Via Veneto. Una rassegna che si e' aperta con la celerazione del 114/mo anniversario dell'Indipendenza delle Filippine e il 65/mo anniversario delle relazioni diplomatiche Italia-Filippine.

Tra ceste di tamarindo, mango, e cicharones (l'equivalente dei nostri 'ciccioli' di maiale) Fores si e' esibita nell'arte del ceviche, il crudo, con pesce spada scottato dall'aceto. ''La nostra cucina - ha detto a Roma - e' variegata, un tempo prevaleva nettamente il sapore aspro. Ma con l'influenza degli americani si sta diffondendo il dolce della cucina yankee, ed e' persino arrivata la ruchetta, ma solo in Italia sento il vero sapore dei pomodori. La rassegna potra' essere l'occasione per degustare o scoprire i segreti del Paskiw, pesce affumicato, dei pancit, un primo con spaghetti di riso. Da non confondere coi pancit molo che invece sono tipo tortelli in brodo, ma nella sfoglia non c'e' mai uovo'' sottolinea, in italiano fluente, la cuoca che si e' formata studiando a Firenze 25 anni fa cucina italiana. Poi l'esperienza del catering, e ora il ristorante nella capitale, Manila. ''Dove il menu - ha detto ancora - segue le regole di un buon matrimonio, va tirato su e rinnovato con cose stagionali ogni giorno''.

Dopo Roma la chef Fores andra' a Forlimpopoli, nella patria di Pellegrino Artusi, a presentare un volume, Kulinarya appunto, che riassume tutta la tradizione gastronomica dell'arcipelago, scritto da cinque grandi chef della repubblica asiatica: Glenda Rosales Borretto, Conrad Calalong, Margarita Araneta Fores, Myma Segismundo, Jessie Sincioco, Claude Tayas.

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati