Percorso:ANSA > Motori > Industria e Mercato > Salone Pechino, acquisti nel nome del Di Wei cioe' lo Status

Salone Pechino, acquisti nel nome del Di Wei cioe' lo Status

20enne sceglie la Ferrari F12, due 25enni camper da 920mila euro

30 aprile, 12:31
Ferrari F12 Berlinetta Ferrari F12 Berlinetta

ROMA - "Dimenticate velocità, tenuta di strada o rispetto dell'ambiente - scrive Leo Lewis, capo dell'ufficio cinese del Times nel suo report su Auto China 2012 - C'è un solo motivo per cui quasi tutti i visitatori del Salone di Pechino fanno tanta strada per ammirare le auto esposte: è la loro passione per il Di Wei, parola che in Mandarino signica status". Ecco spiegato il proliferare di modelli esclusivi, come i top suv di Lamborghini, Maserati e Bentley, o ancora le molte personalizzazioni con il motivo del Dragone (Aston Martin, Chrysler e Jeep). E non manca un'esperimento-limite, come la Range Rover Evoque Victoria Beckham realizzata accoppiando un'aggressivo corpo vettura nero opaco Stealth ad un rosa che potrebbe essere stato "rubato" dalla collezione di smalti per le unghie della celebre ex Spice Girls. Ma il caso più eclatante nei primi giorni di apertura del Salone di Pechino - riporta il sito britannico Headlineauto citando il servizio del Times - è quello di un ventenne della provincia di Zhejiang proprietario di una miniera di carbone che, assieme alla sua ragazza, si è presentato allo stand Ferrari dichiarandosi interessato a comprare seduta stante una F12 Berlinetta che ha costo, in Cina, di 5,2 milioni di yuan, cioè circa 620mila euro. Una sorta di "droga" quella del Di Wei, se è vero che nello stesso padiglione delle auto di lusso due 25enni della provincia di Guangdong (Headlineauto li identifica come "imprenditori del settore petrolchimico") hanno visitato lo specialista Koenigseggs per trattare l'acquisto di una Agera R da 1,22 milioni di euro ma sono poi rimasti affascinati da un supercamper King Long Coach, una sorta di lounge da 14 metri su base Scania con camera da letto, ufficio, bagno con doccia, zona disco completa di sfera a specchi rotante, il tutto per un prezzo di circa 920mila euro.

"E' la massima espressione del Di Wei - ha detto Jay Schultz, responsabile delle vendite dello specialista cinese di bus King Long - ma anche un senso dal punto di vista aziendale. Permette di far visitare fabbriche o miniere a dieci funzionari governativi contemporaneamente, con un costo inferiore alle quattro o cinque limousine Mercedes che si dovrebbero normalmente acquistare". 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA