Tunisia: prezzi, dopo aumenti governo interviene con decreto

Sotto controllo prezzi delle patate, previste sanzioni

30 aprile, 12:47

(ANSAmed) - TUNISI, 30 APR - Continua l'offensiva del governo tunisino contro gli aumenti dei prezzi dei generi alimentari che sono alla base della maggior parte dei consumi interni e che, nelle ultime settimane, hanno fatto registrare delle impennate ritenute - per disponibilita' del prodotto e per il periodo di raccolta - assolutamente ingiustificate.

L'ultimo capitolo della guerra alle speculazioni e' il decreto con il quale il ministero del Commercio e dell'Artigianato, a partire da ieri, ha fissato i prezzi di vendita - alla produzione, all'ingrosso e al dettaglio - delle patate.

Al chilogrammo il prezzo, alla produzione, e' stato fissato in 550 millimes (circa 270 centesimi di euro); all'ingrosso a 650 millimes (330 centesimi di euro); al dettaglio a 750 millimes (375 centesimi di euro).

Molte pesanti le sanzioni previste per chi trasgredira' al decreto, sulla cui esecuzione vegliano le squadre miste di funzionari del Ministero e della Polizia che da tempo hanno intensificato il controllo sui punti di vendita di tutto il Paese. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA