Spagna: Psoe lancia campagna in difesa sussidi disoccupati

Non lavora uno spagnolo su quattro ed un giovane su due

31 luglio, 18:41

(ANSAmed) - MADRID, 31 LUG - Dirigenti, deputati e senatori socialisti hanno promosso oggi una mobilitazione attraverso le reti sociali per chiedere al governo di Mariano Rajoy di non eliminare i sussidi di 400 euro mensili ai disoccupati che non hanno diritto ad altri aiuti. L'iniziativa è stata annunciata dal segretario generale del Psoe, Alfredo Perez Rubalcaba, in un incontro a Madrid con i corrispondenti della stampa estera.

Partita a mezzogiorno, la campagna consiste nell'invio, da parte degli esponenti socialisti, attraverso Facebook o Twitter, di messaggi in cui si chiede al governo di prorogare gli aiuti del cosiddetto Piano Prepara, che scadranno il prossimo 15 agosto e non saranno rinnovati. Il Psoe difende la continuità dei sussidi quale ''unica fonte di sussistenza per molti cittadini, che non hanno null'altro che questi 400 euro per poter vivere'' e chiede che sia approvata una proroga dal prossimo consiglio dei ministri. I socialisti ripeteranno l'iniziativa ogni giorno alle 12,00 fino al prossimo 15 agosto.

Nel secondo trimestre 2012 i disoccupati in Spagna erano un record di 5.693.100 di unita', il livello piu' alto dal franchismo. Il tasso di disoccupazione e' oggi al 24,6%, la disoccupazione giovanile supera il 50% e sono 1.737.600 le famiglie i cui componenti sono tutti senza lavoro. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA