Spagna: protesta minatori, staffetta a 600 metri sotto terra

17 luglio, 19:50

(ANSAmed) - MADRID, 17 LUG - Continua la protesta dei lavoratori delle conche minerarie delle Asturie e di Leon, contro i tagli nella finanziaria del 63% degli aiuti al settore, circa 200 milioni di euro, che condannano alla estinzione anticipata uno dei pilastri delle economie di comprensori come quello del Bierzo (Leon), e dal quale dipende complessivamente il futuro di oltre 10.000 famiglie. Dopo 52 giorni rinchiusi a 600 metri di profondità nelle miniere di Santiago e Candin, nelle Asturie, sette minatori sono tornati ieri sera in superficie, accolti dalle acclamazioni di circa tremila lavoratori del settore, ed hanno passato il testimone a dieci compagni di lavoro, che si sono rinchiusi per protesta nelle miniere asturiane di San Nicolas e Monsacro. La protesta sotto terra era cominciata il 28 maggio scorso, alcuni giorni dopo l'inizio dello sciopero a tempo indefinito del settore minerario e dopo che altri sette lavoratori si erano rinchiusi nei pozzi minerari di Santa Cruz del Sil, in provincia di Leon. Questi ultimi sono tornati in superficie lo scorso 11 luglio, dopo 52 giorni trascorsi senza veder ela luce e dopo essersi avvicendati con altri compagni di protesta. "La lotta continua, perchè ci sono lavoratori rinchiusi nelle miniere", ha assicurato in dichiarazioni ai media Manuel Robles, il delegato delle miniere di Candin, del sindacato di categoria Soma-Ugt. Robles ha sottolineato "il valore, lo sforzo e la determinazione dei minatori a portare avanti la vertenza, davanti alla ingiustificabile intransigenza mostrata dal governo" a rinegoziare i tagli dei sussidi, che violano l'accordo contenuto nel Piano del Carbone sottoscritto nel 2005 dall'allora governo Zapatero. Migliaia di minatori, dei quali alcune centinaia giunti a Madrid a piedi dopo una marcia di 400 km dalle regioni settentrionali del Paese, erano stati protagonisti venerdì scorso della manifestazione di protesta contro i tagli dei sussidi, culminata nella zona davanti al ministero dell'Industria con scontri e cariche della polizia con pallottole di gomma, con un bilancio di 76 feriti e 9 arresti.

Alla manifestazione dei minatori si erano unite migliaia di lavoratori del pubblico impiego, per una protesta maggioritariamente pacifica contro la manovra da 65 miliardi varata dal governo di Mariano Rajoy, che prevede fra l'altro il taglio di tredicesime festività per gli impiegati della pubblica amministrazione.

(ANSAmed) YK8
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA