Disoccupazione giovanile in area Med, incontro a Madrid

24 aprile, 20:03

(ANSAmed) - MADRID, 23 APR - Il 65% della popolazione dei Paesi del Nord Africa e del Medio Oriente ha meno di 25 anni, con un tasso di disoccupazione giovanile del 50%, fra i più alti a livello globale. Una regione molto vincolata alla Spagna, dove pure in alcune regioni del sud, come l'Andalusia, il tasso dei senza lavoro supera il 30%, con punte del 50% fra i giovani compresi fra i 25 e i 35 anni.

E' guardando a questa realta' che si svolge, il 25 e 26 aprile alla Casa Araba di Madrid, il Primo incontro sulla ''Creazione di impiego per giovani nella regione del Mediterraneo', indetto dall'istituzione di diplomazia pubblica in collaborazione con la Fondazione Educazione per l'Impiego e con l'Agenzia spagnola di cooperazione internazionale per lo sviluppo (Aecid). L'incontro, presentato oggi in conferenza stampa, punta a sensibilizzare le imprese, istituzioni, amministrazioni pubbliche e la socierà sulla sfida che comporta la ricerca di impiego per i giovani dell'aerea Med. E aspira a dare risposte a questioni quali: l'accesso al mercato del lavoro di giovani con poche opportunità di avere una buona educazione o formazione professionale; il gap esistente fra il sistema educativo e il mercato del lavoro; le opportunità per istituzioni educative e imprese spagnole che investono nella regione di ampliare la base di giovani qualificati disponibili attraverso una formazione collegata alla offerta di lavoro.

All'incontro prenderanno parte, fra gli altri, il direttore di Casa Araba, Eduardo Lopez Busquets, e Aldo Olcese, presidente della Fondazione Educazione per il lavoro, che fornisce corsi di formazione nei Paesi del Mediterraneo, a seconda delle necessità lavorative delle imprese che operano nella regione. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA