Siria: ribelli smentiscono presa Salah ad Din, "resistiamo"

In giorno offensiva terreste esercito.Corteo pacifico a Damasco

08 agosto, 18:30

(ANSAmed) - BEIRUT, 8 AGO - I ribelli siriani impegnati nella battaglia di Aleppo affermano di non aver abbandonato il quartiere di Salah ad Din e le altre loro postazioni. Lo ha detto il colonnello Abdel Qader Saleh, comandante della Brigata Tawhid, impegnata nei combattimenti, citato dalla tv panaraba al Jazira, che è finanziata dal Qatar. A parlare di riconquista del quartiere roccaforte dei ribelli e' stata oggi la tv di stato siriana, parlando di numerosi insorti uccisi e precisando che l'esercito governativo era entrato anche a Bab al Hadid e Bab Nayrab, nella parte est della città. Un'offensiva terrestre da parte delle forze governative, nel giorno in cui i ribelli hanno annunciato di aver abbattuto un Mig sul cielo di Aleppo, secondo l'inviato dalla stessa Al Jazira.

Sempre oggi ma a Damasco un centinaio di giovani hanno sfilato oggi nel centro cittadino, di fronte all'antica stazione ferroviaria dell'Hijaz, sventolando le "bandiere della rivoluzione": un episodio senza precedenti in una zona della città altamente presidiata dalle forze di sicurezza, confermato da testimoni oculari raggiunti telefonicamente dall'ANSA.

(ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA