Siria: Onu; Ban Ki-Moon, atti brutali crimini contro umanità

03 agosto, 19:55

(ANSAmed) - NEW YORK, 3 AGO - "Gli atti di brutalità che vengono segnalati in Siria possono costituire crimini contro l'umanità e crimini di guerra. Bisogna indagare su tali atti e i responsabili chiamati a risponderne": così il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon davanti all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, prima del voto di una risoluzione sulla Siria.

"Mentre noi ci stiamo incontrando qui, Aleppo, una delle città più antiche della Siria, patrimonio dell'Unesco, è l'epicentro di una battaglia feroce tra il governo di Damasco e coloro che vogliono sostituirlo", ha detto Ban. "Non ci sono vincitori oggi ad Aleppo, né altrove nel Paese. I perdenti di questa battaglia sono i cittadini siriani", ha spiegato ancora il segretario generale. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA