Siria: Turchia propone Damasco scambio dati aereo abbattuto

11 luglio, 13:20

(ANSAmed) - ANKARA, 11 LUG - Dopo due settimane di alta tensione fra Ankara e Damasco in seguito all'abbattimento al largo delle coste siriane di un aereo turco il 22 giugno, la Turchia ha preso l'iniziativa di proporre alla Siria uno scambio di dati sulle circostanze dell'incidente.

Il vicepremier di Ankara Bulent Arinc ha rilevato che la Siria ''ha ammesso di avere abbattuto il caccia turco'' e che il presidente siriano Bashar al-Assad ''ha espresso rincrescimento'' per l'accaduto. Damasco ''dice che e' stato colpito nello spazio territoriale siriano. Secondo i nostri dati questa affermazione non e' corretta. Se la Siria dispone di informazioni, documenti o registrazioni di un paese terzo, siamo pronti a confrontarli con le nostre informazioni'' ha aggiunto. E' la prima offerta di questo tipo avanzata dalla Turchia dal 22 giugno. Poco dopo l'incidente, Damasco aveva proposto ad Ankara di formare una commissione militare congiunta per esaminare le crcostanze dell' incidente. L'offerta non aveva ricevuto risposta dalla Turchia.

La proposta di Ankara, il primo gesto di relativa distensione con Damasco, interviene dopo che fonti di intelligence Usa e russe citate da media dei due paesi hanno definito credibile la versione siriana e mentre dalla stampa turca arrivano critiche alla gestione solo muscolare della crisi dam parte del premier islamico nazionalista Recep Tayyip Erdogan. Negli ultimi giorni esponenti delle forze armate turche hanno indicato che i resti dell'aereo recuperati la settimana scorsa non confermano la tesi di Ankara secondo la quale il caccia sarebbe stato colpito da un missile terra aria. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA