Trasporti: Tanger Med, crocevia rotte piu' importanti

Studio: snodo imprescindibile, Tzf migliore zona franca

17 luglio, 18:19

(ANSAmed) - RABAT, 17 LUG - Il progetto del porto marocchino Tanger Med, grazie al suo posizionamento strategico sullo stretto di Gibilterra, crocevia delle rotte marittime commerciali più importanti, alle sue infrastrutture di primo livello e alle connessioni stradali e autostradali, è ormai diventato una delle più importanti, ed in continua ascesa, infrastrutture portuali a livello mondiale. Oltre a posizionare il Marocco come snodo imprescindibile fra l'Europa occidentale e settentrionale, l'Asia e le Americhe, Tanger Med, nel contesto dello spazio euro-mediterraneo, agisce da leva per lo sviluppo regionale, essendo una piattaforma ideale, creatrice di valore aggiunto, per gli operatori logistici. Integrato in un circuito logistico internazionale, serve le attuali zone franche e stimola la competitività delle imprese situate in Marocco. Secondo uno studio - basato su criteri come dimensione, posti di lavoro generati, numero di compagnie installate, incentivi offerti, infrastrutture, accessibilità, efficacia delle reti trasporto, attrattività e strategie implementate per drenare nuove compagnie - pubblicato da Foreign Direct Invesment Magazine, appartenente al gruppo Financial Times, la zona di Tangeri si posizionerebbe in testa, a livello mondiale, come migliore zona franca portuale e seconda, dopo quella di Dubai, come zona aeroportuale.

Creata nel 1999, la zona franca di Tangeri (TFZ) , nonostante rifiuti l'integrazione di industrie inquinanti, con oltre 500 imprese create da investitori stranieri e 47mila posti di lavoro diretti, ha canalizzato circa 6 miliardi di dirham (circa 550 milioni di Euro) d'investimento.

Per John Worthington, della compagnia IBT Partners e membro della giuria di FDI Magazine, la zona franca di Tangeri offre, oltre ai benefici del posizionamento geografico, degli incentivi fiscali molto attrattivi, dei vantaggi nel campo delle infrastrutture e dell'accessibilità ed è inserita in un contesto di stabilità politica ed economica che caratterizza il Marocco.

(ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA