Clima:Bruxelles,ultimatum a Italia e Malta su gas fluorurati

Due mesi di tempo per rispondere o rischio finire da Corte Ue

26 aprile, 15:27

(ANSAmed) - BRUXELLES, 26 APR - Ultimatum della Commissione Ue a Italia e Malta sul fronte della lotta ai cambiamenti climatici: devono adeguarsi alle norme sui gas fluorurati, potenti gas serra contenuto in condizionatori d'aria, frigoriferi e schiume isolanti. L'esecutivo europeo ha deciso oggi di inviare un parere motivato: se Roma e La Valletta non daranno risposte soddisfacenti entro due mesi, rischia di finire davanti alla Corte europea di giustizia. Contrariamente a quanto previsto dal regolamento Ue, Italia e Malta non hanno ancora notificato alla Commissione europea i propri requisiti di formazione e certificazione per le societa' e il personale che partecipanto alle attivita' legate ai gas fluorurati ad effetto serra. L'Italia non ha notificato neppure le sue regole in merito alle sanzioni applicabili in caso di violazione delle disposizioni del regolamento.

Due i fronti d'azione delle norme Ue: il primo e' quello di evitare l'uso di gas fluorurati ad effetto serra in alcune applicazioni per le quali sono disponibili alternative piu' amiche dell'ambiente ed efficaci dal punto di vista dei costi.

Le misure includono restrizioni sulla commercializzazione e sull'uso di alcuni di questi gas fluorurati. L'altro fronte e' quello che cerca di ridurre le perdite da apparecchiature che contengono gas fluorurati a effetto serra. Le misure comprendono: l'etichettatura di queste apparecchiature, la formazione e la certificazione di societa' e personale che maneggiano questi gas, il contenimento e il recupero. (ANSAmed)
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA