Libia: Farnesina, prosegue azione assistenza vittime rivolta

In quadro 'Tripoli declaration' per cure a 1.500 feriti

10 agosto, 16:45

(ANSAmed) - ROMA, 10 AGO - Prosegue l'azione di solidarietà italiana a favore delle vittime delle violenze seguite alla rivolta contro il regime di Gheddafi, nell'ambito della 'Tripoli Declaration' che prevede il ricovero in Italia per fino a 1.500 feriti libici bisognosi di cure specialistiche.

Lo ricorda, in una nota, la Farnesina sottolineando che, dopo il ricovero un mese fa dei primi pazienti all'Ospedale San Camillo Forlanini di Roma, si è svolta in questi giorni a Tripoli una nuova missione medica della Regione Lazio che ha la responsabilità di ospitare i feriti libici.

Nel corso della missione sono stati visitati oltre 150 feriti libici, fra i quali numerosi bambini. La delegazione è stata anche ricevuta dal Ministro della Salute libico Fatima Hamroush, che ha ringraziato l'Italia e sottolineato l'importanza fondamentale della sua cooperazione sanitaria. Il Ministro Hamroush ha inoltre espresso apprezzamento per l'Ospedale San Camillo di Roma, che ha allestito un padiglione appositamente dedicato al ricovero dei feriti libici. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA