Crisi: Grecia, 'no' ad ulteriori tagli dei stipendi

Dice Ministro del Lavoro

11 luglio, 15:46

(ANSAmed) - ATENE 11 LUG - "No" ad ulteriori riduzioni dei stipendi minimi, ha detto il Ministro del Lavoro e della Previdenza sociale, Giannis Vroutsis, alla fine dell' incontro con la Direzione della Confederazione Generale Lavoratori Ellenici (Gsee), avvenuto oggi, nell' ambito degli incontri fra le parti sociali, sui problemi del settore di lavoro in Grecia.

"Tutte le questioni, ha detto il Ministro, possono essere esaminate nell' ambito del dialogo con le parti sociali". Giannis Panagopoulos, il Presidente della Gsee, uno dei due maggiori sindacati della Grecia, che ragruppa i lavoratori del settore privato, ha detto da parte sua, che il governo deve impegnarsi per l' attuazione dell' accordo che raggiungeranno le parti sociali". "Noi, ha aggiunto Panagopoulos, saremmo giudicati in base alla nostra capacità di ottenere degli accordi, mentre il governo sarà giudicato in base alla sua capacità di farli accettare dalla troika (Fmi, Ue e Bce).

(ANSAmed)
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA