Spagna: 3 morti rogo Catalogna, fumo arriva a Barcellona

23 luglio, 11:11

(ANSAmed) - Madrid, 23 LUG - Una densa colonna di fumo nero dell'incendio che da ieri ha devastato il nord est della Spagna, alla frontiera con la Francia, ha raggiunto questa mattina l'area metropolitana di Barcellona, informano fonti della Protezione Civile. E si conferma la nazionalità francese di tre vittime, fra le quali un 60enne con la figlia di 15 anni, morti nel tentativo di cercare scampo al rogo lanciandosi in mare. L'incendio, che ha finora bruciato oltre 13 ettari di vegetazione, è ancora fuori controllo. Si è sviluppato intorno alle 19,30 di ieri fra le montagne che circondano Portbou, sulla Costa Brava, al confine con la Francia e, alimentato dal vento di tramontana, si è esteso a 17 comuni dell'Alt Epordà, del sud di Girona e del Marasme, fino a raggiungere questa mattina l'area metropolitana di Barcellona.

Secondo fonti della Protezione Civile, ieri circa 200 persone, intrappolate con le auto fra le fiamme e le scogliere dell'ultimo tratto della Costa Brava con la frontiera francese, sono scappate impaurite a piedi, dopo aver abbandonato i veicoli. Nella fuga e in preda al panico, una famiglia di nazionalità francese è precipitata su una scogliera a Portbou. Padre e figlia sono morti nel saltare in mare, affogati e per le fratture e le contusioni riportate. La madre ha riportato ferite a una spalla e altri due figli minori sono rimasti illesi. La terza vittima è morta in un incidente a catena fra le auto dei turisti in fuga dalle fiamme, che ha provocato una decina di feriti, dei quali 5 in gravi condizioni. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA