Med: conclusa 21.ma assemblea Aman, Anselmi presidente

Italia, Mediterraneo e informazione i temi. Nel 2013 a Ramallah

28 giugno, 15:42

(ANSAmed) - Roma, 28 giu - Due giorni di scambi sui temi cruciali delle sfide al mondo dell'informazione collegate ai cambiamenti politici, sociali ed economici del Mediterraneo: si è conclusa oggi a Roma la 21.ma assemblea generale dell'Aman, Alleanza delle agenzie di stampa del Mediterraneo, conclusasi oggi a Roma. Organizzazione di cui ha assunto la presidenza di turno Giulio Anselmi, presidente dell'ANSA, ricevendo le consegne dal direttore generale della Map marocchina Khalil Hachimi Idrissi. Il prossimo appuntamento, nel 2013, dovrebbe essere a Ramallah, nei Territori palestinesi.

"Abbiamo discusso della collaborazione tra le nostre agenzie e per affrontare le sfide dell'informazione nel momento in cui sul Mediterraneo si scaricano i fenomeni legati alla crisi dell'euro e alle conseguenze della Primavera araba - ha osservato Anselmi nella sessione odierna - Vediamo come la situazione non si sia pacificata ancora in Libia, Egitto e soprattutto in Siria. Abbiamo quindi preso l'impegno per sviluppare una collaborazione che diventi una vera alleanza".

L'ANSA, che ha ospitato questa assemblea, ha proposto di organizzare, per il marzo 2013 a Roma, un momento di formazione per giornalisti multimediali dell'area; altre proposte fatte includono quella, avanzata dall'Aps, per la formazione in giornalismo economico e investigativo, in Content management system (Cms, per i siti web) e quella in servizi audiovisivi. La riunione odierna dell'Alleanza - 19 agenzie membri, più quattro osservatori - era stata preceduta, ieri, da un seminario intitolato "Italy for the Mediterranean region - information and development", organizzato dall'ANSA presso la Farnesina e l'Università Gregoriana. Tema centrale: il ruolo dell'Italia e delle sue regioni più legate al Mediterraneo e alla sua sponda sud nel contesto di grandi rivolgimenti politico-sociali, e il ruolo in questo scenario di un mondo dell'informazione anch'esso in rapido cambiamento.

Protagonisti dei lavori, non solo i rappresentanti delle agenzie dell'Aman (quest'anno è tornata anche la Libia con la sua agenzia Lana, assente dal 2003), ma anche i governatori di Lazio, Renata Polverini; Campania, Stefano Caldoro; Calabria, Giuseppe Scopelliti, tutte regioni particolarmente impegnate negli scambi con la sponda sud del Mediterraneo. Nel pomeriggio, alla Gregoriana, sono stati protagonisti del dibattito operatori economici legati al Mediterraneo - coordinati dall'amministratore delegato dell'ANSA Giuseppe Cerbone - e operatori dell'informazione italiana attivi nell'area, moderati dal direttore responsabile dell'agenzia, Luigi Contu. Negli interventi è stato sempre sottolineata l'importanza di un'informazione ampia e affidabile come importante requisito per la reciproca conoscenza e, di conseguenza, maggiori scambi in ogni campo, dalla cultura all'economia. (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA