Algeria: annegamenti; e' strage da inizio giugno, 112 morti

Protezione civile, gia' salvate oltre 20 mila persone

17 luglio, 11:53

(ANSAmed) - TUNISI, 17 LUG - Nonostante gli appelli alla prudenza e le campagne lanciate dal governo (con carovane che hanno toccato tutte le spiagge del Paese), le morti per annegamento in Algeria hanno assunto, anche quest'anno, l'aspetto di una strage. Dall'inizio di giugno ad oggi sono gia' 112 le vittime di annegamenti, un numero che, tradizionalmente, subira' un'impennata nel mese sacro del ramadan quando in moltissimi, soprattutto i piu' giovani, interrompono la sera e la notte il digiuno dandosi appuntamento sulle spiagge per mangiare e, quindi, fare il bagno. Secondo i dati forniti dalla Protezione civile, il bilancio sarebbe potuto essere molto piu' grave poiche', in una serie di interventi soprattutto sulle spiagge non sorvegliate, sono state salvate oltre ventimila persone. Gli annegamenti non riguardano solo le spiagge (55 le vittime, 39 in zone vietate alla balneazione), ma anche fiumi, bacini e dighe (57). (ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA