Egitto:Panetta a Morsi e Tantawi, sostegno Usa a transizione

Intanto segnali disgelo tra leader Cairo e Peres

31 luglio, 19:54

Il presidente egiziano Mohamed Morsi e il Segretario alla Difesa Usa  Leon Panetta Il presidente egiziano Mohamed Morsi e il Segretario alla Difesa Usa Leon Panetta

(ANSAmed) - IL CAIRO, 31 LUG - Gli Usa sostengono la transizione "pacifica e legale verso un regime democratico" in corso in Egitto, e apprezzano le dichiarazioni egiziane sull'importanza del rispetto dei trattati internazionali. Lo ha detto il segretario Usa alla Difesa Leon Panetta incontrando per la prima volta oggi al Cairo il presidente egiziano Mohamed Morsi, dei Fratelli musulmani. Panetta è stato ricevuto anche dal capo del Consiglio militare, Hussein Tantawi.

Il segretario alla Difesa, riferice l'agenzia Mena, ha definito i colloqui "costruttivi" e ha sottolineato l'importanza delle relazioni militari "forti" fra Usa ed Egitto, definendole "un asse di stabilità regionale per trent'anni".

Con i suoi interlocutori Panetta, che in serata si e' trasferito in Israele, ha esaminato la questione della sicurezza e in particolare "l'aumento dell'estremismo alle frontiere egiziane", soprattutto nel Sinai, al confine con Israele.

Rimangono ancora molte sfide, ha segnalato Panetta, come quella di creare istituzioni democratiche, riformare la Costituzione e l'economia e recuperare la sicurezza.

Intanto c'è qualche segnale di disgelo tra Egitto e Israele.  "Colgo l'occasione per tornare a precisare che intendo impiegare i miei sforzi più intensi per riportare il processo di pace in Medio Oriente sul suo giusto binario, allo scopo di conseguire sicurezza e stabilità per tutti i popoli della Regione, incluso il popolo israeliano". E' quanto fra l'altro scrive al presidente israeliano Shimon Peres il suo omologo egiziano Mohammed Morsi, in risposta a due messaggi di felicitazioni inoltratigli dal primo nelle scorse settimane.

Il primo di Peres risale a quanto quando Morsi ha assunto la carica di presidente dell'Egitto, il secondo in occasione del Ramadan, il mese del digiuno islamico.

La lettera dai toni distensivi e' scritta in inglese, precisa il quotidiano israeliano Haaretz, ed è piuttosto breve.

Rappresenta comunque il primo messaggio inoltrato da Morsi - presidente dei Fratelli musulmani prima di venire eletto capo dello Stato nel giugno scorso - a un leader israeliano.(ANSAmed).

 

(ANSAmed).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA