Upm: Progetto governance acqua, cinque paesi in campo

Budget e’ due milioni euro, avra’ sostegno della Bei

02 agosto, 14:28

(ANSAmed) - BRUXELLES, 02 AGO - Saranno cinque i paesi coinvolti nella prima fase del progetto targato Unione per il Mediterraneo che riguarda la governance del settore idrico: Libano, Tunisia, Giordania, Albania e Territori palestinesi.

Secondo quanto riferisce il sito web di Enpi (www.enpi-info.eu), il progetto si intitola ''Superare le sfide della governance per la mobilitazione dei finanziamenti per il settore idrico del Mediterraneo'' e ha un budget di due milioni di euro, con il sostegno finanziario della Banca europea d'investimenti. I promotori del progetto e il segretariato dell'Upm mobiliteranno poi altri donatori per gli ulteriori costi non ancora coperti. L'iniziativa, che durera' tre anni, e' promossa dall'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo (Ocse) e dalla Global Water Partnership per il Mediterraneo (GWP - Med), sulla base del lavoro gia' svolto in Egitto e Libano e ancora in corso in Tunisia. Partendo da una valutazione di partenza, il progetto Upm fornira' un giudizio sui principali limiti nei diversi paesi che impediscono i finanziamenti del settore idrico e dei meccanismi per superarli, sotto forma di linee guida operative e una raccolta di buone pratiche.

(ANSAmed)
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

per saperne di più sull'ENPI - Regione mediterranea