SISMA: CONF. ISLAMICA ITALIANA LANCIA RACCOLTA FONDI

APPELLO A CENTRI ISLAMICI, SOLIDARIETA' DOVERE OGNI CREDENTE

12 giugno, 11:49

(ANSA) - BOLOGNA, 12 GIU - La Confederazione Islamica Italiana ha lanciato un appello per la raccolta di fondi a favore dei terremotati dell'Emilia-Romagna chiedendo a tutti i Centri islamici di mobilitarsi in nome della solidarieta', ''che e' un dovere per ogni credente''.

Nata pochi mesi fa per iniziativa della Grande Moschea di Roma, la Confederazione riunisce 250 moschee di tradizione islamica moderata: ''Come disse il profeta, 'il dolore e la sofferenza di ciascun uomo di fede della comunita' e' il dolore e la sofferenza di tutti - ricorda il presidente, il marocchino Wahid el Fihri, citando Maometto - cosi' come quando nel corpo una parte prova dolore, e' tutto il corpo che risponde con l'insonnia e la febbre''. Secondo i principi dell'Islam, dunque, la solidarieta' verso il prossimo e' un dovere ''perche' la comunita' di credenti e' un corpo unico'' ed e' con questo sentimento - prosegue la lettera - che bisogna affrontare ''la difficilissima situazione della regione Emilia-Romagna, colpita da numerose scosse di terremoto che hanno causato lutti e danni all'economia e al patrimonio culturale dei suoi territori''.

La Confederazione islamica invita pertanto le proprie federazioni regionali e le moschee a raccogliere fondi per gli sfollati inviando le donazioni sul conto corrente (IBAN: IT69K0100503366000000000801) attivato presso la Banca Nazionale del Lavoro. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA