Parte Ravello Festival,c'e' Orchestra Giovanile Palestina

In costiera amalfitana 60 eventi sul tema 'Memorie'

22 giugno, 18:59

(Ansamed) Napoli, 22 giu - Sessanta appuntamenti da domani all'1 settembre tra concerti, spettacoli, mostre e conversazioni. E' l'edizione 2012 del Ravello Festival che si inaugura domani sera al Belvedere di Villa Rufolo, a Ravello, localita' tra le piu' suggestive della costiera amalfitana. La rassegna culturale si apre, alla presenza del presidente del senato Renato Schifani, sul palco sospeso tra il cielo e il mare della Costiera con la Evergreen Symphony Orchestra diretta dal maestro tedesco Gernot Schmalfuss: l'orchestra stabile di Taiwan offrira' la possibilita' rara di gettare lo sguardo sulla produzione musicale di un paese, Taiwan, per molti versi ancora da scoprire.

Una scoperta che proseguira' a Ravello per tutta l'estate seguendo il filo del tema scelto per questa edizione, ''Memorie''. Ed e' proprio questo il titolo di una delle due mostre che si aprono domani mattina a Villa Rufolo: si tratta della personale di Igor Mitoraj che porta a Ravello 8 dipinti e un mosaico a completre la mostra ''Memoriae'' gia' inaugurata a Ravello dallo scorso marzo. In piu' Villa Rufolo ospitera' un'esclusiva installazione di Fabrizio Ferri, considerato tra i massimi fotografi del nostro tempo, costruita intorno ad un'unica immagine fortemente evocativa. Ma il cartellone disegnato dal direttore artistico Stefano Valanzuolo e' ricchissimo e si snodera' tra la sede di Villa Rufolo, tradizionale casa del festival, all'Auditorium Niemeyer, costruito su disegno dell'architetto brasiliano. Si parte con Taiwan, dunque, ma ci sara' spazio anche per l'Orchestra Sinfonica di Shenzen (20 luglio), con la quale prosegue l'esplorazione del pianeta Cina intrapresa felicemente un anno fa, e per il progetto ''The Kinshasa Symphony'' (31 agosto), che segna il debutto in Italia della straordinaria Kimbanguist Symphony Orchestra, nata e cresciuta nel cuore dell'Africa più povera grazie al coraggio ed all'entusiasmo di un gruppo di appassionati, poi diventati musicisti veri e propri nel culto di Beethoven e Mozart. Una novita' viene pure dalla presenza dell'Orchestra Giovanile di Palestina (2 agosto), nata nell'ambito del Conservatorio ''Edward Said'', che darà spazio, in Villa Rufolo, anche a pagine della propria tradizione. A sostenere il buon nome della musica italiana provvederanno l'Orchestra Rossini di Pesaro, già al centro del Rossini Opera Festival, protagonista di un Concerto all'Alba interamente a tema (10 - 11 agosto); quindi l'Orchestra del Teatro di San Carlo (7 luglio), affidata ad un direttore eclettico e molto amato come Wayne Marshall. Il concerto del San Carlo si muove in un territorio raffinato di confine tra classica e jazz, dando spazio a Ravel (La Valse) ma anche a Bernstein (West Side Story) ed al rarissimo "Schiaccianoci" secondo Duke Ellington. Su questa stessa linea di contaminazione ritroviamo la proposta di Fabrizio Bosso, solista al fianco della Nuova Orchestra Scarlatti (30 giugno) in un corposo omaggio sinfonico a Nino Rota. Sempre a proposito di orchestre, il cartellone 2012 esibisce un altro evento top nella serata del 28 luglio. "The Artist", film vincitore di cinque Oscar qualche mese fa, verrà proposto con la sonorizzazione dal vivo dell'Orchestra Italiana del Cinema; sul podio Ernst van Tiel, al pianoforte Ludovic Bource, compositore premiato con la statuetta. Non mancheranno pero' i grandi nomi della musica mondiale a cominciare da da Martha Argerich (6 luglio), guest star al fianco del prodigioso violinista Geza Hosszu-Legochy in una serata di musica d'insieme persino un po' informale, sospesa tra atmosfere tzigane e pathos romantico. E poi Ramin Bahrami (13 luglio), ormai una star vera e propria, alle prese con il prediletto Bach insieme all'ottima European Union Chamber Orchestra. Ci sara' spazio anche per il jazz con Jan Garbarek: il sassofonista norvegese sarà protagonista di una serata in quartetto (21 luglio) al fianco di un'altra superstar, il percussionista Trilok Gurtu. Tra gli italiani saranno protagonisti Paolo Fresu e Ludovico Einaudi (3 agosto) ma anche il duetto tra Gino Paoli e Danilo Rea (17 agosto) con un omaggio alla canzone napoletana. Altro omaggio è quello che Peppe Servillo regalerà ai cultori di Adriano Celentano: ''Memorie di Adriano'', si chiama lo spettacolo (9 agosto) che coinvolge un manipolo di grandi jazzisti. Infine ci sara' la grande danza con tre proposte internazionali. Eleonora Abbagnato sara' protagonista, il 4 agosto, sulla di Vasco Rossi e di Mozart, mettendo in scena coreografie classiche e contemporanee. Il 18 agosto, invece, Ravello ritroverà le star del leggendario New York City Ballet, per un tributo a George Balanchine, tra i padri nobili della compagine americana. Tutto da scoprire lo spettacolo della compagnia israeliana di Dafi Altabeb (29 giugno), dedicato al mondo del melodramma e alla voce della Callas.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA